CANOVA+FULMINACCI

CANOVA + FULMINACCI 14 Luglio  2019

Live a Villa Ada

Domenica 14 Luglio Canova + Fulminacci live a Roma

Villa Ada Roma Incontra Il Mondo
Via di Ponte Salario 28, Roma
Ingresso: 15 € + d.d.p.
Prevendite: http://bit.ly/CanovaLive
Apertura Cancelli: h 20.00
Inizio Concerto: h 21.30
A seguire il party con TJ Unicorno dopo Canova e Fulminacci - Free Entry
Infoline: 344 0712915
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

CANOVA VIVI PER SEMPRE TOUR

Dopo una breve pausa che li ha visti tra i protagonisti del concerto del Primo Maggio a Roma, i CANOVA tornano live con un tour estivo che toccherà alcuni tra più importanti festival italiani e che partirà il 1° giugno da Parma.

I Canova sono una giovane band milanese che si è fatta conoscere grazie alla loro musica pop sincera, ironica e mai banale e ad un lungo tour di 113 concerti che li ha portati, in dieci mesi, a girare tutta la penisola registrando quasi sempre il sold out.

A fine 2016 sono usciti, per Maciste Dischi, con il disco d'esordio “Avete ragione tutti”. Un album di pop italiano indipendente che chiede unicamente di essere cantato. Le melodie catchy, la scrittura schietta e i ritornelli aperti e irruenti costituiscono gli elementi distintivi della band. Romanticismo metropolitano, sensualità Prêt-à-porter, un briciolo di malinconia e tanta spontaneità fanno del disco un esordio tanto giovane quanto autorevole.

“Avete ragione tutti” ha raggiunto e superato gli 8 milioni di ascolti organici tra youtube e spotify, grazie al successo dei singoli "EXPO", "VITA SOCIALE" e "MANZAREK", che han consacrato la band milanese come uno degli esordi più rumorosi degli ultimi anni, basti pensare che “VITA SOCIALE” ha dominato per una settimana la classifica “Top 50 viral Italia”.

Fulminacci esiste da vent'anni ma non è nessuno, suona da dieci, fuma da tre, ha sonno da giorni e non ricorda se ha messo il sale nel sugo. Classe 1997, arriva dalla periferia romana.

Fulminacci è un artista di rottura, spiazzante per la sua versatilità e per la sua brillantezza, libero pensatore e spensierato musicista come sa essere chi nasce sul finire degli anni 90, lucido, cinico e poetico come i cantautori degli anni 70.