INTERVISTA A MARK THOMAS BAKER

INTERVISTA A MARK THOMAS BAKER CHITARRISTA DEGLI ORCHID  intervista di DANIELE PIETRINI
 

Finale di anno col botto! Un regalo per tutti i nostri lettori!
MELODY LANE ha intervistato MARK THOMAS BAKER, chitarrista degli ORCHID, la doom metal band di San Francisco. M.T. BAKER ci racconta da dove proviene il nome della band, della grande passione degli ORCHID per il sound ‘seventies’ e ci svela il nome del nuovo batterista.
Below interview available also in english language!


 

MELODY LANE: Puoi dirci da dove viene il nome ORCHID? 
MARK THOMAS BAKER: Viene dalla canzone dei Black Sabbath, il pezzo strumentale contenuto in Master of Reality. Quando Theo (Mindell cantante della band) ed io mettemmo in piedi il progetto che poi è diventato questa band, lui aveva  già in testa il nome ed alcune cose riguardanti l’artwork. Ovviamente è anche un fiore molto famoso J
  
MELODY LANE: Quali band sono state la vostra maggiore fonte d’ispirazione? 
MARK THOMAS BAKER: Agli inizi sicuramente i Black Sabbath, i Pentagram, i Led Zeppelin e i Pink Floyd. Ma oggi non ci rifacciamo a dei gruppi in particolare, in realtà quello che ci interessa è cercare di ricreare lo stile e il sound di quegli anni, di quell’epoca.
 
MELODY LANE: Parlaci della nuova line-up degli Orchid. Ci sono cambiamenti giusto?
MARK THOMAS BAKER: Esatto, dopo Carter, che non fa più parte degli ORCHID da luglio 2015, abbiamo avuto alla batteria TJ Cox. TJ è rimasto con noi per circa un anno, speravamo di trovare il sound giusto, ma non ci siamo riusciti. Da allora abbiamo suonato con Tommy Rickard e le cose stanno andando alla grande. Tommy scriverà con noi, registrerà il prossimo album e seguirà la band in tour.
 
MELODY LANE: Come band avete avuto grandi soddisfazioni negli ultimi anni. Qual è stata la vostra più grande conquista fino ad oggi e qual è il prossimo obiettivo da raggiungere nel breve periodo? 
MARK THOMAS BAKER:  La più grande conquista è sicuramente che dopo dieci anni, siamo ancora qui, ci sentiamo alla grande e siamo eccitati all’idea di portare gli ORCHID ancora più lontano. Tutti i tour sono stati fantastici e nel tempo sono diventati sempre più grandi. Registrare e pubblicare nuovo materiale è il momento più difficile per noi, ci logora, ma il fatto che siamo ancora qui entusiasti di registrare il prossimo album dimostra che è ciò che amiamo veramente fare.
 
MELODY LANE: Elencaci tre canzoni, dalla discografia degli ORCHID, che possono definire il sound della band … Tre canzoni che possono aiutare i nostri lettori a conoscere al meglio gli ORCHID. 
MARK THOMAS BAKER:  Eyes Behind the Wall, Mouths of Madness, He Who Walks Alone.
 
MELODY LANE: Cosa puoi dirci del nuovo album? Avete postato sulla vostra pagina FB che ci state lavorando. Verrà pubblicato il prossimo anno?
MARK THOMAS BAKER:  Credo che molto presto entreremo in studio per registrare la prima metà. Certamente speriamo di pubblicarlo il prossimo anno, ma come sempre non abbiamo fretta, non ci faremo prendere dalla foga giusto per farlo uscire, non abbiamo scadenze. Vogliamo che quest’album definisca al meglio chi sono in questo momento gli ORCHID. Una volta che avremo finito tutto e sarà pronto, la nostra casa discografica, la Nuclear Blast avrà bisogno di altro tempo per curare i vari aspetti legati al business, in particolare la promozione dell’album con le varie pubblicità.
 
MELODY LANE: Dicci qualcosa riguardo il processo creativo della musica degli ORCHID. C’è un compositore principale o possiamo parlare più di un lavoro di squadra? 
MARK THOMAS BAKER:  Theo è sicuramente il compositore principale. Di solito arriva con delle idee riguardo ad alcune parti di una canzone, oppure ci mostra dei riff interessanti e ci abbozza delle linee di canto.  In genere partiamo da lì e cominciamo a suonarci su tutt’insieme finché il pezzo non inizia a funzionare. Capita comunque che molte parti o idee vengano fuori dalle jamming in studio…
 
MELODY LANE: Nel 2015 avete suonato qui in Italia come special guest dei BLUES PILLS. Quando possiamo aspettarci di vedere gli ORCHID in tour da headliner qui in Italia? 
MARK THOMAS BAKER: E’ stato così divertente, faceva un caldo assurdo in quel periodo! E’ stata la nostra seconda volta in Italia. Al momento non so, ma sicuramente torneremo nel vostro paese quando partirà il tour europeo.
 
MELODY LANE: Puoi dirci due band con cui ti piacerebbe andare in tour nel breve periodo? 
MARK THOMAS BAKER: Siamo ottimi amici dei Kadavar ed ho sempre pensato che sarebbe divertentissimo andare in tour con loro. Mi piacciono anche gli All Them Witches e mi piacerebbe andare in tour anche con loro. Kadavar/Orchid/All Them Witches…Book it please!!! Mi piacerebbe andare in tour anche con i miei amici Beastmaker prima o poi in futuro, ed anche con gli Uncle Acid e con i Monolord.
 
MELODY LANE: Qualcosa riguardo la tua vita: Chi è MARK THOMAS BAKER quando non suona negli ORCHID? Hai anche un lavoro ‘normale’ ed altri hobbies oltre alla musica o la musica è il 100% della tua vita? E’ lo stesso anche per gli altri membri della band?
MARK THOMAS BAKER: Si certo. Ho anche un lavoro normale ed anche gli altri. Con gli Orchid non guadagnamo praticamente nulla. Lo facciamo per l’amore di creare musica.
 
MELODY LANE: E per concludere…Un messaggio a tutti i lettori di MELODY LANE 
MARK THOMAS BAKER: Grazie per aver letto, e grazie di ascoltarci. Hail the riff!   
 
 
english language:
 
 
MELODY LANE:  Can you tell us where the name ORCHID comes from?
MARK THOMAS BAKER:I guess I'd assume that it came from the Black Sabbath song. When Theo and I started the project that became this band, he already had a name and some artwork in mind. Obviously, it's a very famous species of flower as well.
 
MELODY LANE:. Which (bands) are/have been your main musical inspirations? 
MARK THOMAS BAKER:When we first started out it was Sabbath, Pentagram, Zeppelin, Floyd. I think we reference and talk about a lot more than that when we're composing. It's really just the style of an era that we're looking to create. A lot of bands had it. 
 
MELODY LANE: The line up of ORCHID is confirmed with you, Mindell, Nickel and Kennedy? No changes right? 
MARK THOMAS BAKER:No! It's been public that Carter has not been in Orchid since July 2015. Since then we played with TJ Cox on drums but that lineup changed in August 2016. After one year with TJ we realized that it just wasn't sounding as we had hoped. Since then we've been playing with Tommy Rickard, who is working out perfectly. Tommy will write and track the next album with us as well as perform live. 
 
MELODY LANE: As a band, lots of great things happened for you in the last years, so what has been your biggest achievement to date and what do you want to achieve in the near future?
MARK THOMAS BAKER:The biggest achievement is definitely that after 10 years, we are still doing this and feeling positive and excited about moving forward. Each tour has been great and they've gotten bigger and bigger, but recording and releasing new material is always the most difficult, time consuming thing for us. The fact that we are all still very excited about doing it shows that we love it.
 
MELODY LANE: List 3 songs,  from the ORCHID discography, that can define the sound of the band … 3 songs that can help our readers to know ORCHID at the best … 
MARK THOMAS BAKER:Eyes Behind the Wall, Mouths of Madness, He Who Walks Alone
 
MELODY LANE: What about the new album? You posted on FB that you are working on it…Will you release it in 2017?
MARK THOMAS BAKER:I think we're going to be ready to track the first half of it pretty soon! I think we certainly hope and plan on it being out in 2017! But, at the same time, we won't rush anything out just to be done. We have no deadlines, we never have had any. We want this release to define where we are and where we've been. Once we're done with everything, Nuclear Blast will need some months to promote it and build the hype and all that business stuff.
 
MELODY LANE: Tell us something about the creative process of ORCHID music. Is there a main composer or we can talk about a team work? The songs come from ideas of a single member and then the band works on these ideas in the studio jamming together, or your songs are written in the studio and all the members compose together?
MARK THOMAS BAKER:Theo would certainly be the main composer. He usually has an idea of a few parts, riffs or pieces of music, that work together that have some form of singing over them and then we take it from there and play it until it all works and we have an arrangement. Many parts and ideas come out of jamming together as well.
 
MELODY LANE:  In 2015 you played here in Italy as special guest of the BLUES PILLS. When can we expect to see ORCHID on an headlining tour here in Italy? 
MARK THOMAS BAKER:That was fun. It was so hot at that time of year! That was actually our second time in Italy. I don't know when, but I'm sure we'll be back next time we are in Europe.
 
MELODY LANE: Could you tell us two bands you’d like ORCHID to tour with in the next future… 
MARK THOMAS BAKER:We're pretty good friends with Kadavar and I've always thought it would be fun to go out with them. I really love All Them Witches and would love to tour with them too.
 Kadavar/Orchid/All Them Witches...book it please. Also would like to tour with my friends Beastmaker sometime in the future. Uncle Acid or Monolord, dig those guys all too...
 
MELODY LANE:  Something about your life: who is Mark Thomas Baker when he’s not playing with ORCHID? Have you got also a “regular” job and different hobbies other than music, or music his 100% of your life? Is the same for the other members of ORCHID?
MARK THOMAS BAKER:Yes, of course. I have a regular job forever now. Everyone has their thing of course. Orchid doesn't make any income. We do it for the love of making music.
 
MELODY LANE: In the end…A message from you to all MELODY LANE readers.
MARK THOMAS BAKER:Thanks for reading, thanks for listening. Hail the riff.